● NEW: corsi CAM

Il nuovo Decreto del Ministero dell’Ambiente sui CAM Edilizia aggiorna la disciplina dei Criteri Minimi Ambientali, che si applica a tutti gli appalti pubblici di nuova costruzione,ristrutturazione,manutenzione degli edifici e gestione dei cantieri. La novella introduce importanti novità rispetto al precedente Decreto. Il D.M. 24 dicembre 2015 (G.U. n. 16 del 21 gennaio 2016), meglio noto come CAM Edilizia, aveva infatti stabilito l’adozione dei CAM per l’affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici e per la gestione dei cantieri della pubblica amministrazione.

Il recente intervento legislativo, il D.M. 11 ottobre 2017,pubblicato nella G.U. n. 259 del 26.11.2017,sostanzialmente adegua i precedenti CAM Edilizia alle nuove disposizioni contenute nel Codice degli appalti (D.Lgs. 50 del 2016), introducendo novità anche con riferimento alle indicazioni della UE sul contenuto di riciclato in applicazione della COM (2015) 614 denominata “L'anello mancante - Piano d'azione dell'Unione europea per l'economia circolare”.

Il corso, attraverso i suoi due moduli (base ed avanzato), affronta i criteri ambientali minimi che le amministrazioni pubbliche devono adottare per le gare inerenti la progettazione,la costruzione compreso la ristrutturazione nell'intero ciclo dell'edilizia pubblica e la loro applicazione nelle varie fasi della realizzazione dell'opera.
 
Abbiamo pensato anche ad un seminario di presentazione gratuito, da frequentare prima dei due moduli sopra citati, della durata di un ora e che si svolge online, che mira a presentare la tematica ed il percorso formativo appositamente realizzato da GBC Italia per formare i professionisti e la pubblica amministrazione sulla materia.
 
 
Obiettivi:
Fornire al professionista ed alle pubbliche amministrazioni gli strumenti per gestire i “Criteri Ambientali minimi”.

Contenuti Tecnici:
Gli acquisti verdi della Pubblica Amministrazione (GPP) sono obbligatori in base all’art. 34 del Dlgs 50/2016 “Codice degli appalti”, che prevedono l’adozione dei “Criteri Ambientali Minimi” o “CAM” contenuti nei documenti approvati, o che verranno approvati in seguito, con i vari Decreti Ministeriali, per ogni categoria di prodotto o servizio. In particolare l’obbligo per le stazioni appaltanti è quello di inserire nei bandi di gara almeno le specifiche tecniche e le clausole contrattuali contenute nei documenti di CAM. Il comma 2 del medesimo articolo sancisce che i CAM siano tenuti in considerazione anche ai fini della stesura dei documenti di gara per l’applicazione del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, dando seguito alla raccomandazione, già contenuta nella premessa dei CAM stessi, di inserire nei bandi di gara anche i criteri premianti ivi contenuti. Il corso affronta le problematiche di carattere generale e le specifiche tecniche da inserire nelle varie fasi di gara e di articolazione dell'appalto  si articola in due momenti, base ed avanzato.


Argomenti trattati:
Modulo A: (online, 1 ora)

 

Modulo B: (online, 12 ore + 2Q/A con docente)

Modulo C: (online, 12 ore + 2 Q/A con docente)


Struttura del corso:
Modulo A
durata 1 ora, spiegazione introduttiva sui CAM.

Modulo B
durata 12 ore, i criteri minimi ambientali negli appalti pubblici (12 ore di corso + 2 ore con il docente una volta terminato il percorso didattico).

Modulo C
12 ore, i criteri minimi ambientali in edilizia (12 ore di corso + 2 ore con il docente una volta terminato il percorso didattico).


Costo del corso:
Modulo A: free
Modulo B: €200,00 + IVA Non Soci, €180,00 + IVA Soci e aderenti chapter
Modulo C: €320,00 + IVA Non Soci, €270,00 + IVA Soci e aderenti chapter

Prezzo promozionale modulo A+B+C acquistati simultaneamente, disponibile fino al 28 febbraio:
Soci e aderenti chapter: €400,00 + IVA
Non Soci: €450,00 + IVA


Docenti:

 

Modulo iscrizione corso di formazione (da rispedire a formazione@gbcitalia.org)

 

 

 


Share