27/09/2016

Inaugurato a Guarene (CN) il primo edificio Caso Studio di GBC Historic Building

Sabato, 24 settembre 2016 è stata inaugurata a Guarene la nuova sede del network Greengooo, il primo caso studio nazionale del protocollo GBC Historic Building.

 


 

La GREENERIA di Guarene (CN) – che ospita una parte residenziale, gli uffici del network Greengooo! e due bed&breakfast “dimostrativi” – nel corso dell’inaugurazione di sabato 24 settembre, ha ricevuto ufficialmente l’attestato di caso studio “GBC Historic Building”, il protocollo per il recupero sostenibile di edifici con valore storico e testimoniale. Durante la cerimonia Marco Caffi, direttore di GBC Italia, ha scoperto, insieme ad Andrea Gandiglio, amministratore unico della Greengrass Srl e fondatore del network Greengooo! la targa di “primo caso studio nazionale”.

Ma GREENERIA non è solo il nome di un edificio “green”, è un format, spiega Gandiglio, che sarà declinato in diversi rami di attività nei prossimi anni. Già a luglio è stata aperta la formula di ricettività ‘Letto con Caffè’, per far toccare con mano agli ospiti i benefici di vivere e lavorare in ambienti sani e ristrutturati con materiali naturali privi di emissioni nocive: dalle pitture murali e impregnanti per legno 100% naturali alle lenzuola in cotone organico, fino agli agrodetergenti a base vegetale con cui vengono puliti i locali e alle marmellate e succhi di frutta biologici serviti a colazione”.

Tra gli interventi istituzionali della cerimonia: il sindaco di Guarene Franco Artusio e il consigliere comunale Andrea Castello, il Presidente della Commissione Ambiente della Città di Torino, Federico Mensio, accompagnato dalla consigliera Chiara Giacosa.


Durante la cerimonia di inaugurazione si è parlato inoltre di mobilità sostenibile: nella GREENERIA di Guarene sono state infatti attivate la prima colonnina di ricarica universale per auto elettriche delle Langhe e la prima colonnina di Guarene per biciclette e scooter elettrici, grazie all’accordo con Bici in Langa dell’imprenditore di Roddi Gianni Brovia, già attivo nel noleggio di mezzi ad alimentazione elettrica per i turisti del sito Unesco.  Entrambe le colonnine saranno alimentate con una fornitura da fonte 100% rinnovabile certificata da Dolomiti Energia.       

“Mettere insieme agricoltura biologica, mobilità elettrica, bioedilizia, commercio di prossimità, etica ed ecologia e quanto altro possa offrire una visione olistica di tutto ciò che deve essere il vero Green,  in epoca di  greenwashing, è una bella sfida”, ha sottolineato, nel suo messaggio di saluto da Roma, l’ex Ministro dell’Ambiente e dell’Agricoltura Alfonso Pecoraro Scanio, oggi presidente della Fondazione UniVerde, impegnata a diffondere le buone pratiche di green economy.


Share